Water Header.png

I 5 fatti principali sull'idratazione

Reading time: 6 min
by Cecily Batten - Global Marketing Leader
Il corpo dipende dall'acqua per sopravvivere. Ogni cellula, tessuto e fibra del corpo ha bisogno di acqua per funzionare in modo ottimale. Ad esempio, il corpo utilizza l'acqua per mantenere la temperatura, eliminare i rifiuti e lubrificare le articolazioni. L'acqua è necessaria per una buona salute generale.

Secondo H.H. Mitchell, Journal of Biological Chemistry;

  • Il cervello e il cuore sono costituiti per il 73% da acqua
  • I polmoni 83%
  • La pelle 64%
  • I muscoli e i reni 79%
  • Le ossa 31%

È necessario bere acqua ogni giorno. Il corpo umano è composto per circa il 60% da acqua. Si raccomanda di bere circa 8 bicchieri (240 ml per bicchiere) di acqua al giorno. Tuttavia, persone diverse hanno bisogno di quantità diverse di acqua per mantenersi idratate. 

Oggi esploreremo i 5 fatti principali sull'idratazione e la produttività dell'acqua.
 

FATTO 1: Diversi fattori influenzano l'idratazione

Siamo tutti diversi e unici e quindi le nostre esigenze e i nostri livelli di idratazione spesso fluttuano. Esistono diversi fattori che possono influenzare l'idratazione:

Età: la popolazione anziana è più vulnerabile alla disidratazione a causa dei cambiamenti fisiologici che si verificano durante il processo di invecchiamento. Ciò include una riduzione della sensazione di sete e della funzionalità renale. È quindi importante assicurarsi che gli anziani bevano regolarmente, anche se la sensazione di sete non è presente.

Esercizio fisico: quando facciamo esercizio fisico perdiamo molta acqua attraverso la produzione di sudore, quindi è importante sostituirla durante e dopo l'esercizio, con un conseguente aumento del consumo giornaliero rispetto ai normali 6-8 bicchieri.

Tempo atmosferico: anche nei mesi estivi più caldi perdiamo più acqua a causa della produzione di sudore. È importante sostituirla bevendo più acqua o alternative all'acqua per sentirci felici e in salute.

Alcol: il consumo di alcolici fa sì che il nostro corpo emetta più urina del normale, il che può portare alla disidratazione. È quindi importante limitare il consumo di alcolici a un numero di unità settimanali pari o inferiore alle linee guida governative, con diversi giorni senza bere. Inoltre, quando si consuma alcol, è bene assicurarsi di bere anche acqua per mantenere l'idratazione.

Malattia: se si è sofferto di vomito o diarrea, questo può portare a disidratazione a causa della perdita di liquidi.

FATTO 2: Qualsiasi bevanda favorisce l'idratazione

Qualsiasi bevanda contribuisce a favorire l'idratazione. Sebbene l'acqua semplice sia la migliore per mantenersi idratati, anche altre bevande contano per l'assunzione totale di liquidi; il latte, i succhi di frutta, le tisane e i tè alla frutta e le bibite sono tutti composti per oltre l'85% da acqua e possono essere inclusi nell'assunzione totale di liquidi.

Anche le bevande contenenti caffeina (ad esempio caffè, tè e bibite) possono contribuire all'assunzione giornaliera di acqua. Tuttavia, nel caso delle bevande contenenti caffeina, è importante sapere che sono diuretiche e possono indurre il nostro corpo a produrre urina più rapidamente, il che può essere controintuitivo quando stiamo cercando di mantenere il nostro corpo idratato.

FATTO 3: Esistono diversi modi per mantenersi idratati

A volte può essere difficile ricordarsi di continuare a sorseggiare, soprattutto quando si è impegnati al lavoro, correndo da una riunione all'altra. Ecco alcuni dei modi migliori per rimanere idratati senza ricordarsi di prendere la bottiglia!

Aggiungere sapore: diluire l'acqua con sciroppi o frutta fresca - attenzione però al contenuto di zucchero di alcuni cordiali, che aumenta le calorie della bevanda. Cercate di acquistare cordiali a basso contenuto di zucchero o aggiungete frutta alle vostre bevande per aromatizzarle in modo naturale. Se non vi piace il sapore dell'acqua, provate ad aggiungere una fetta di limone o di lime alla vostra bevanda.

Bevete tè: se vi piacciono le bevande calde, potete idratarvi bevendo tè normali, aromatizzati o alla frutta. Le opzioni non contenenti caffeina sono particolarmente adatte alla sera, in quanto garantiscono che il tè non influisca sulla qualità del sonno.

Portate sempre con voi una bottiglia d'acqua: investite in una bottiglia d'acqua riutilizzabile e portatela sempre con voi. La presenza della bottiglia sarà un utile promemoria per continuare a bere durante la giornata e vi permetterà di avere un accesso costante ai liquidi mentre svolgete la vostra normale routine quotidiana. Potete riempirla utilizzando il distributore d'acqua in ufficio o in viaggio.

Scaricate un'applicazione che vi ricordi l'acqua: oggi esistono molte applicazioni che possono aiutarvi a tenere traccia dell'assunzione di acqua, come MyFitnessPal e My Water Balance. È possibile impostare notifiche di promemoria che invitano a bere a intervalli regolari durante la giornata.

Usate gli orari dei pasti come promemoria per bere: se prendete l'abitudine di bere un bicchiere d'acqua prima del pasto e un altro mentre mangiate, potrete tenere sotto controllo i vostri livelli di idratazione. La sete viene spesso confusa con la fame. La vera fame non viene soddisfatta bevendo acqua. Bere acqua può anche contribuire a un sano piano di dimagrimento. Alcune ricerche suggeriscono che bere acqua può aiutare a sentirsi sazi.

Mangiare l'acqua: durante i mesi invernali si possono preparare zuppe fresche, che hanno un alto contenuto di acqua, evitando quelle a base di panna. Nei mesi estivi anche i ghiaccioli e le gelatine a basso contenuto di zucchero sono un'ottima fonte di acqua. Anche la frutta e la verdura che consumiamo hanno un elevato contenuto di acqua, ad esempio i cetrioli, il sedano, i pomodori e il melone.

FATTO 4: l'idratazione migliora la produttività sul posto di lavoro

L'acqua ha il potere di contribuire a rendere più redditizia la vostra attività, come dimostrano le seguenti statistiche:

  • L'idratazione aumenta la produttività del 37,5% dell'80% della forza lavoro.
  • Ciò equivale a un miglioramento della produttività del 30% nelle aziende
  • I salari del personale sono av. 30% del GP, un aumento del 30% della produttività equivale a una riduzione del 30% della spesa salariale.
  • Una riduzione del 30% del costo del lavoro equivale a un aumento del 45% dell'utile netto.
  • Il turnover del personale si riduce al 6% - calcolato sulla media delle spese di assunzione, questo aumenta il PN di un ulteriore 3%.
  • Le aziende con personale idratato ottengono, in media, un utile netto migliore del 48%.

FATTO 5: L'acqua è di tendenza

Nelle parti del mondo che hanno la fortuna di avere accesso all'acqua potabile, fioriscono alcune tendenze. Di seguito le tre tendenze più dominanti nel campo dell'acqua potabile.

Qualità dell'acqua: La qualità è di tendenza. Ovunque e in qualsiasi momento. Anche nel consumo di acqua di rubinetto, dove sempre più persone desiderano che l'acqua potabile sia la migliore possibile. Sicura e dolce. Priva di contaminanti e composti come il calcare che indurisce l'acqua.

Sempre più persone scelgono di filtrare l'acqua del rubinetto. Infatti, le dimensioni del mercato globale dei depuratori d'acqua sono state stimate in 25,71 miliardi nel 2019 e si prevede che raggiungeranno i 45 miliardi entro il 2027, indicando un aumento significativo della domanda di depuratori d'acqua.

La sostenibilità è fondamentale: Sebbene il consumo di acqua in bottiglia di plastica sia cresciuto di oltre il 10% all'anno nell'ultimo decennio, si sta facendo strada un'ondata di voci più responsabili. In generale, la maggiore consapevolezza della sostenibilità si sta naturalmente infiltrando nelle abitudini di consumo a tutti i livelli, compreso il modo in cui beviamo e percepiamo l'acqua.

Le bottiglie di plastica sono responsabili di gran parte delle crisi ambientali che affliggono attualmente il mondo. Anche se queste bottiglie da 19,5 litri possono essere riutilizzate molte volte, devono essere trasportate e consumate circa. 12 litri di acqua potabile per pulire la bottiglia ogni volta che viene restituita.

Poiché le persone sono consapevoli dell'inquinamento da plastica e di come le bottiglie d'acqua vi contribuiscano, un numero maggiore di persone cambia le proprie abitudini, passando dalle bottiglie di plastica in commercio a un consumo consapevole di ciò che si beve. La tendenza è quella di bere acqua di rubinetto o filtrata per idratarsi e acqua in bottiglia di plastica solo se necessario.

Le persone sono più attente alla salute: per mantenere uno stile di vita sano è necessaria un'acqua sana e sicura. Con l'affermarsi dell'aspetto salutistico, riconosciamo che l'acqua non è solo qualcosa di cui abbiamo bisogno per sopravvivere, ma è anche essenziale per condurre uno stile di vita sano.

Opzioni per l'acqua di Selecta: Selecta offre un portafoglio altamente differenziato grazie alla partnership privilegiata con Borg & Overström. Il portafoglio si basa su una chiara segmentazione, in modo da potervi offrire la soluzione migliore per le vostre esigenze.